Archive

Posts Tagged ‘sostenibilità ambientale’

Green Economy and Sustainable Development: Bringing Back the Social

EDISON change the music! musica e cultura del consumo energetico consapevole.

edison change the music

Cari amici,
Edison – Change the Music è il concorso dedicato alle band emergenti che si pone come obiettivo quello di allargare sempre più gli spazi espressivi della musica, coniugandoli alla cultura del consumo energetico consapevole.


Il Contest è rivolto a tutte le band musicali emergenti italiane senza contratto discografico.
Per partecipare al Contest le band occorre iscriversi attraverso l’area dedicata del sito http://www.edisonchangethemusic.it ed effettuare l’upload di 2 brani in formato file mp3.
Tra le band selezionate verranno individuate 10 band finaliste.
Le 10 band verranno invitate a suonare presso alcuni locali italiani, punti di riferimento per le band emergenti. Questo Tour dei locali  avverrà  indicativamente nel corso del mese di ottobre 2010. Le band  finaliste verranno contattate dall’Organizzazione tra fine settembre e
metà  ottobre. Le 10 band finaliste verranno votate nel seguente modo:
– dal pubblico, nei locali presso i quali si esibiranno;
– dal pubblico on-line
– attraverso il giudizio della Giuria.
Verrà  poi fatta una media ponderata tra le varie modalità  di voto, per arrivare all’individuazione delle 3 band vincitrici del Contest.

I Premi

Ai vincitori del Contest saranno assegnati i seguenti premi:

– per tutte e 3 le band: partecipazione al concerto finale di Edison – Change the music che avrà  luogo indicativamente a Milano nel mese di novembre 2010
– primo classificato: produzione e promozione di un cd
– secondo classificato: videoclip per la rete

– terzo classificato: set completo acustico
Vi aspettiamo su:
http://www.edisonchangethemusic.it

Acqua, continuano le firme

Anche nel Tigullio continua il referendum sull’acqua pubblica.

“L’acqua è un bene comune ed essenziale che appartiene a tutti: nessuno può appropriarsene o farci profitti” sostiene il Forum italiano dei movimenti per l’acqua che ha organizzato la raccolta firme in tutto il Paese, Levante compreso.

Nel referendum, 3 gli obiettivi:
-fermare la privatizzazione dell’acqua
-aprire la strada alla ripubblicizzazione
-eliminare dalle bollette il guadagno garantito al gestore privato

Banchetti nel Tigullio dov’è possibile firmare:

-SESTRI LEVANTE Segesta Domani, Via Dante 8, tutti i giorni tranne la domenica, dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 19.30.

-CAMOGLI Libreria Il Portolano, via Garibaldi , tutti i giorni ore 10.00 – 12.00 / 15.00 – 19.00

-LAVAGNA Banchetto Piazza del mercato, Giovedì 20 Maggio, 10:00 – 13:00,

-RAPALLO Banchetto mercato settimanale di Rapallo, tutti i giovedi di maggio

-RECCO Rotonda Baden Powell (passeggiata a mare di Recco) Sabato22 Maggio, 10:00 – 12:00

-CHIAVARI Piazza Matteotti – Bocchia, Sabato 22 maggio 10.00/12.00 – 17.00/19.00

Per approfondimenti sulla questione: http://www.acquabenecomune.org

articolo tratto da:

http://www.nonsolotigullio.com/articoli.php?ID=718

ElectroCity

ElectroCity è un videogioco online che permette ai giocatori di gestire le loro città virtuali.

Un gioco divertente che tratta di energia e sotenibilità ponendo l’utente di fronte a vere e proprie scelte d’azione.

http://www.electrocity.co.nz/

Calcolatore impronta CO2

calcolatore impronta CO2

calcolatore impronta carbonio CO2 wwf repubblica

Repubblica.it e Wwf hanno pubblicato on line un calcolatore per misurare la vostra impronta di carbonio, un nuovo esempio di calcolatore su misura. Possiamo quindi definire questo calcolatore come un prodotto per fare comunicazione fornendo Informazione calcolata su dati inseriti dall’utente. (principio del tayloring B.J. Foog 2005)

L’iniziativa nasce per contribuire al raggiungimento dell’obiettivo di ridurre le emissioni di CO2 individuali sino a 2 tonnellate entro il 2050.

Questo calcolatore fornisce risultati molto specifici a mio avviso poco efficaci. L’impatto della persona viene restituito all’utente con valori in tonnellate di CO2, in ettari necessari di bosco per assorbire l’emissione di un anno e confronti vari, sempre espressi in tonnellate di CO2… feedback non efficace. Un pò troppo lungo da compilare. Detto sinceramente ne sono deluso… al giorno d’oggi si dovrebbe offrire al navigatore una esperienza accattivante, ed efficiente per mostrare come, nella quotidianeità sia possibile risparmiare soldi ed energia con efficacia.

Insomma, in questo calcolatore vi sono pochi feedback e non sono puntuali, l’effetto tunnel è un pò fastidioso e per avere un suggerimento l’utente deve comunque cercarlo in altre pagine del sito poichè se i suggerimenti sono quelli presenti nelle nuvolette allora siamo messi male.

😦

Lo posto perchè comunque è uno sforzo verso una direzione condivisa.


CO2penhagen, musica verde festival a emissioni zero

 	co2penhagenCO2penhagen cycle parade

Se questo modo di organizzare gli eventi diventasse moda forse esser fashion potrebbe avere un senso.

Unire tecnologia, sostenibilità e design! ed ecco dall’idea di due donne nasce il festival musicale a emissione zero.

L’evento sarà ospitato dalla capitale danese nei giorni 5 – 6 settembre 2009. Grazie alla collaborazione con la Technical University of Denmark tutti i DJ set e le apparecchiature saranno alimentate utilizzando fonti rinnovabili. I palchi e le altre infrastrutture saranno invece costruite con materiali riciclabili o a minore impatto ambientale.

Consultate qui il programma dell’evento.

Da non perdere la CO2PENHAGEN CYCLE PARADE

Pesce-robot contro l’inquinamento

Hi-tech e ambiente. Un pesce robot intelligente che, in grado di nuotare liberamente nel mare, fornirà utili rilevazioni dello stato di salute del mare. Costruito sul modello di una carpa l’ecorobot e’ dotato di sensori chimici per rilevare inquinanti potenzialmente nocivi. Lo scambio di informazioni sulle misurazioni d’inquinamento rilevate è previsto mediante tecnologia WIFI.

Questo amico dell’ambiente è risultato di un team di ricercatori della Essex University che inizierà la fase di test nelle acque del porto di Gijon. Questo pesce robot unisce milioni di anni di evoluzione della specie animale della natura con i risultati tecnologici della ricerca. Un fascinoso connubio che apre ad uno scenario di ecologia e robot.
La ricerca è importante, la sostenibilità ambientale un obbligo.